Campagna Elettorale

  • warning: Creating default object from empty value in /var/www/vhosts/mediamonitor-politica.it/httpdocs/modules/taxonomy/taxonomy.module on line 1419.
  • : Function split() is deprecated in /var/www/vhosts/mediamonitor-politica.it/httpdocs/modules/filter/filter.module on line 1206.
  • : Function split() is deprecated in /var/www/vhosts/mediamonitor-politica.it/httpdocs/modules/filter/filter.module on line 1206.

Per 80 Euro?

Immagine principale: 

Tramontata, salvo colpi di scena, la possibilità di una seconda ospitata di Matteo Renzi ad “Amici” di Maria De Filippi, e dissoltesi in fretta le polemiche a riguardo, il dibattito mediale e politico dell’Italia che si dirige verso le Europee del 2014 doveva pur trovare un argomento autoreferenziale attorno al quale polarizzare l’attenzione. Lo ha trovato nelle parole di Piero Pelù dal palco di Piazza San Giovanni a Roma, pronunciate durante il concerto per il Primo Maggio.


Gli indecisivi

Mario Morcellini, Gabriella Fazzi, Laura Iannelli (a cura di)

Gli indecisivi. La campagna elettorale per le Politiche 2008 vista dai cittadini

Napoli, ScriptaWeb, 2010*

 

Apertura. Votare in tempi di incertezza
di Mario Morcellini

Introduzione: Gli indecisivi
di Roberto Gritti

Capitolo I - Il disegno delle ricerca
di Marzia Antenore


Le parole della politica

Michele Prospero, Christian Ruggiero (a cura di)

Le parole della politica. Protagonisti, linguaggi e narrazioni nell'Italia del 2008

Napoli, ScriptaWeb, 2010*

 

Apertura. Racconti dell'Italia elettorale
di Christian Ruggiero

Introduzione
di Michele Prospero e Ilaria Tani


E se domani…

Immagine principale: 
E se domani si andasse a votare? Quali sarebbero i temi della campagna elettorale per un’eventuale consultazione nazionale? La costante precarietà del bipolarismo apparentemente compiuto consente solo delle ipotesi sulla composizione degli schieramenti, ma i principali settimanali di politica, cultura e attualità in edicola questa settimana forniscono uno spaccato interessante dei “cavalli di battaglia” che un Pd e un Pdl teoricamente stabili potrebbero (ri)proporre.


I libri di Mediamonitor Politica

 

 


Bibliografia generale su media, politica, campagne elettorali

Abruzzese A.,1994, Elogio del tempo nuovo. Perché Berlusconi ha vinto, Genova, Costa&Nolan

Abruzzese A., Susca V. (a cura di), 2004, Tutto è Berlusconi. Radici, metafore e destinazione del tempo nuovo, Milano, Lupetti


"Orizzonti Glocali": Giappone. Web-campaign? No, grazie

Immagine principale: 

 Tokyo - Il 30 agosto scorso il Giappone è andato alle urne e la stampa mondiale ha dato giustamente risalto ad un voto che ha segnato un cambiamento storico degli equilibri politici di questo moderno e tecnologico paese, con la schiacciante vittoria del partito democratico su quello liberaldemocratico da 54 anni al potere. Non ha trovato eco, invece, sui canali di comunicazione internazionali la notizia che in uno dei paesi tecnologicamente più avanzati, la rete ed i nuovi strumenti di comunicazione – come i social network e persino la posta elettronica – siano stati completamente esclusi dalla campagna elettorale. Non è tuttavia nella censura o nel controllo governativo dell’informazione che va ricercata la causa.


Il voto non è segreto

Chicago - Viaggiando negli Stati Uniti in tempo di elezioni, colpisce la differenza nel modo di fare comunicazione politica dei candidati. All’assenza di affissioni di manifesti elettorali per strada si contrappone infatti la presenza di cartelli elettorali ai bordi delle strade, ma anche nei giardini o comunque all’esterno delle abitazioni private.
In questo modo molti cittadini dichiarano apertamente il loro sostegno ad uno o all’altro candidato, esercitando in maniera indiretta una forma di influenza personale verso vicini, conoscenti e passanti.


Libro e tavolinetto...

Tetris è un salotto della telepoltica volutamente "anomalo", e marca la sua specificità con una serie di piccole accortezze, come la costruzione di uno studio in cui non campeggia una scrivania ingombra di carte, e un atteggiamento a tratti irriverente del suo conduttore. Per esempio, nel gettare in un angolo il libro che ha appena presentato. Un gesto che, venerdì scorso, ha suscitato le ire del Presidente del gruppo Pdl al Senato, e autore del volume appena offeso, Maurizio Gasparri.

Video Youtube: 

Contenuti via Feed Rss